Obbligato a fare del sesso a 3 con il capo

22 aprile 2013 08:060 commenti

sesso_barca

Disperato e stanco di sostenere una situazione pesante, un ragazzo inglese ha inviato una lettera anonima al tabloid britannico “The Sun“. Nel contenuto della missiva si legge: “Il mio capo, una donna molto attraente, vuole costringermi a fare sesso a tre con il suo ragazzo altrimenti mi licenzia”.

In principio, traspare un pò di stupore nel leggere che il mittente di queste parole è un ragazzo e non una ragazza. Stereotipi a parte, si tratta di una particolare forma di mobbing o di un ricatto bello e buono?

Il ragazzo sfortunato, che ha scritto in forma anonima, continua la sua missiva al “The Sun” dicendo: “Ho 25 anni, sono un insegnante di fitness e sono felicemente single. Non ho intenzione di fidanzarmi con nessuno. Il mio datore di lavoro alcune settimane fa mi ha invitato a prendere un caffè. Abbiamo chiacchierato di cose molto intime e mi ha confidato di come il suo ragazzo si lamenti della loro vita sessuale noiosa. Così mi ha proposto di fare sesso con lei davanti al ragazzo. Sono andato nel loro appartamento e abbiamo fatto sesso. E’ stato incredibile. Adesso però il mio capo vuole fare sesso a tre, un rapporto completo, anche con il suo ragazzo. Ho paura di perdere il lavoro. Cosa devo fare?”.

La risposta del The Sun non si è fatta attendere ed è molto perentoria: “Registra le telefonate e denunciala”.

 

Tags:

Lascia una risposta