Home / Curiosità / Ospedale manda a casa un uomo con un proiettile nel collo: “torni lunedì”

Ospedale manda a casa un uomo con un proiettile nel collo: “torni lunedì”

Spesso gli ospedali italiano sono al centro di casi di mala sanità, ma considerando ciò che è accaduto in un ospedale degli Stati Uniti, per la precisione del Bronx, ci si renderà conto che non è una questione limitata soltanto al belpaese. Ricardo Acevedo, di anni 47, era intento ad aggiustare la telecamera di sicurezza all’esterno della sua bottega quando sentì degli spari e senza neanche rendersene conto viene colpito alla nuca. Dolore lancinante e sangue, questo è ciò che ricorda l’uomo dell’episodio. Subito viene trasportato d’urgenza dalla moglie al pronto soccorso nel Bronx più vicino casa, ma dopo sole 2 ore i medici dell’ospedale lo rimandano a casa chiedendogli di ritornare lunedì.

Ricardo Acevedo non sembra né preoccupato del corpo anomalo incastratosi alla base del suo cranio, né sembra essersi indignato in seguito a questa anomala richiesta di ritornare tra qualche giorno per l’estrazione della pallottola. Al contrario, l’uomo  ha dimostrato di avere grande fiducia nei medici che lo hanno visitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *