Pagare per scegliersi i vicini di casa

17 maggio 2012 10:300 commenti

Chi di noi non ha mai avuto a che dire con i vicini di casa? Molto spesso i vicini di casa sono maleducati e rumorosi e trovarne di tranquilli con cui andare d’accordo o con cui mantenere quanto meno una sorta di tregua apparente è sempre più difficile.

Le liti avvengono magari per futili motivi: c’è il vicino che ascolta la musica a un livello troppo alto, quello che parcheggia male l’auto, quello che porta a spasso il cane e che magari non pulisce i suoi bisogni. In Italia, secondo quanto segnalato dal Ministero della Giustizia, su 5 milioni di cause civili pendenti, 1 milione è relativo alle liti condominiali.

Negli Stati Uniti hanno pensato in parte a risolvere il problema: il nuovo potenziale condomino deve superare una specie di test e di colloquio con gli altri abitanti del palazzo in modo tale da dover superare una vera e propria selezione. Poi nel caso in cui non si rispettino le regole del palazzo, prima si viene multati, poi si viene definitivamente cacciati.

In Gran Bretagna hanno pensato di andare oltre e risolvere del tutto la questione: un sito di ricerche immobiliari ha addirittura lanciato un sondaggio curioso, ma a quanto pare, molto interessante.

La domanda è semplice: quanto si sarebbe disposti a pagare pur di avere un vicino di casa tranquillo ed educato? Gli inglesi che hanno risposto al sondaggio non hanno avuto dubbi: spenderebbero fino a quindicimila sterline (più di 18 mila euro) in più rispetto al valore della loro casa pur di potersi scegliere un buon vicino di casa. Secondo il sondaggio, circa il 19% vorrebbe avere rapporti migliori con i propri vicini.

Tags:

Lascia una risposta