Pippo Baudo: “li ho inventanti io” gli 80 anni e tutti lo omaggiano

8 giugno 2016 08:490 commenti
Pippo Baudo 80 anni

Pippo Baudo ha tagliato il traguardo più ambizioso degli “anta”. Ieri il presentatore tv che ha fatto la stessa storia di importanti trasmissioni del piccolo schermo, ha festeggiato 80 anni. Accanto a Superpippo ci sono stati gli amici di sempre, quelli che non lo hanno mai tradito e gli sono sempre stati accanto. Ma ad impressionare non è stato tanto l’affetto del cerchio più stretto quanto le tantissime attestazioni di stima che sono arrivate a Pippo Baudo attraverso i social network e il web. Migliaia e migliaia di italiani che sono cresciuti con i vari programmi condotti da Pippo Baudo, hanno dedicato pochi secondi della giornata di ieri a fare gli auguri a quello che è stato l’inventore non solo di programmi tv di successo ma anche di tutta una serie di personaggi che a Superpippo dovrebbero fare un monumento.


Tra i talenti scoperti da Pippo Baudo ci sono stati Lorella Cuccarini e Heather Parisi ma anche il comico Beppe Grillo che al presentatore siciliano deve davvero tanto. Proprio in relazione ai talenti portati sulla scena, SuperPippo formulò la celebre espressione “l’ho inventato io” che poi divenne quasi un modo di dire grazie ai tanti imitatori che trovarono nel presentatore la loro preda ideale. Tra gli illustri che hanno fatto gli auguri a Pippo Baudo anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, anche lui siciliano. Mattarella e Pippo Baudo si erano già visti alcuni giorni fa, l’1 giugno, in occasione del tradizionale ricevimento indetto dal Quirinale nel giorno precedente alla Festa della Repubblica.

Oggi Pippo Baudo è un distinto signore, grande conoscitore del mondo e delle dinamiche delle televisione e il cui nome sarà per sempre legato ad un concept del Festival di Sanremo, specchio di un’Italia che ancora pensava di poter crescere e di essere immune dinanzi alla crisi economica. Un’epoca completamente diversa da quella di oggi, un’epoca che “l’ho inventata io“.

 






Tags:

Lascia una risposta