Quando il cellulare diventa un essere umano

5 novembre 2012 20:520 commenti

Immaginate di dover parlare con il vostro ragazzo o con la vostra ragazza che stanno all’altro capo del pianeta terra. Quanto vi piacerebbe sentirli più vicini, toccarli o quantomeno sfiorarli? Niente paura, ci pensa la scienza. Per l’esattezza ci pensano i giapponesi.

Un ricercatore dell’Atr, Advanced Telecommunications Research Institute International, Takeshi Minato, ha mostrato un insolito cellulare che ha le sembianze di un essere umano in miniatura. Minato ha mostrato il suo gioiellino al quotidiano inglese Daily Mail. Le foto dell’apparecchio sono emblematici. Il telefonino è a forma di organismo umano, dotato di un corpo e di lineamenti stilizzati. Può raffigurare un uomo o una donna, nonché un anziano o un giovane.

Chi lo sa, magari un giorno potrebbe essere anche customizzato ad hoc, come qualsiasi modello di iPhone o Samsung al quale si applica un bumper.

Il primo prototipo mostrato da Minato è di colore bianco. È di poco più grande del palmo di una mano ed è dotato di un microfono posizionato in testa all’omino. Quando si riceve una chiamata il petto si colora di blu. Se l’apparecchio è in stand-by il petto diventa invece rosso, quasi come se l’omino avesse la tosse. Prodigi della scienza.

 

Tags:

Lascia una risposta