Repubblica Ceca dice si alla cannabis terapeutica

3 aprile 2013 17:300 commenti

C’è il ‘Nulla Osta’ in Repubblica Ceca per quanto concerne l’uso della cannabis per scopi terapeutici. È infatti entrata in vigore quest’oggi la normativa approvata dal Parlamento di Praga nel corso dello scorso mese di dicembre. Tale normativa, finalmente, autorizza il ricorso allo stupefacente in questione per scopi medici.

Nello specifico, al fine di alleviare i sintomi di malattie quali la sclerosi multipla, il tumore, il morbo di Parkinson, la psoriasi etc, la cannabis è utilizzabile legalmente Repubblica Ceca.

In questa sessione iniziale di lavori, il Paese dell’Est importerà la marijuana principalmente dai Paesi Bassi e da Israele.

Quando si entrerà in un secondo step, sarà contemplata e avviata invece una specie di produzione in loco. Tale produzione sarà controllata dallo Stato.

Un provvedimento, quello in questione, che riporta alla ribalta mediatica un tema che, come conferma l’attualità europea, divide e contrappone l’opinione pubblica del Vecchio Continente e non solo.

Il fatto che la cannabis sia ora consentita ai fini terapeutici (medici) non ha però nulla a che vedere con la legalizzazione di questa droga leggera.

L’utilizzo a scopo ricreativo rimane illegale, anche se le pene sono meno severe rispetto a quelle contemplate in Italia. Nella Repubblica Ceca, infatti, il possesso fino a 15 grammi di majiuana e la coltivazione di fino a 5 piante sono sanzionati solo dal punto di vista amministrativo. Si tratta di una politica che non ha corrisposto ad un aumento dei consumatori, che secondo il National Drug Monitor tra il 2010 e il 2011 è diminuita di più del 4%.

 

Tags:

Lascia una risposta