Roma torna la capitale del cinema dal 16 al 24 ottobre e sarà una lunga grande festa

Torna il Festival – pardon – la festa del cinema a Roma, dal 16 al 24 ottobre, una lunga nove giorni dove protagoniste assolute saranno le pellicole che verranno trasmesse nelle sale dell’Auditorium Parco della Musica. La Festa del Cinema di Roma compirà 10 anni e sarà un valido spunto questo per rivedere la propria identità e rinnovarsi anche grazie all’estro del direttore artistico Antonio Monda, da sempre appassionato della cultura americana e quindi anche dei festival oltreoceano. 

Di Festival ce ne sono a bizzeffe, ha detto Monda, pertanto meglio trasformare questo festival del cinema romano in una Festa, un ritorno alle origini gradito visto che proprio come Festa 10 anni fa era stato concepito. Non vi saranno cerimonie di apertura né di chiusura, mentre i riconoscimenti si ridurranno drasticamente – quest’anno andrà a Virna Lisi, post mortem.

Nella selezione ufficiale vi saranno ben 37 film, tra cui lungometraggi, serie televisive e documentari, provenienti dai 24 Paesi partecipanti. A ciò si aggiungono eventi speciali (2), retrospettive (3), incontri con attori e registi (10) e la sezione dedicata ai più piccoli, vale a dire la tanto apprezzata Alice nelle città. I film italiani sarannno quelli di Sergio Rubini (Dobbiamo parlare), Claudio Cupellini (Alaska), Gianni Amelio (Registro di classe – parte prima 1900-1960) e Gabriele Mainetti (Lo chiamavano Jeeg Robot).

Tra gli incontri, quelli più attesi sono con Jude Law, Joel Coen-Frances McDormand, William Friedkin-Dario Argento e Wes Anderson-Donna Tartt. Non mancheranno inoltre altri appuntamenti con Todd Haynes, Paolo Villaggio e Paolo Sorrentino.

Tra le retrospettive non mancheranno omaggi a Kubrick, Bergman (ingrid), Rosi, Truffaut, Hitchcock, Scola e Pasolini. Molta attesa la registra anche il documentario AstroSamantha, la prima donna italiana nello spazio, con la Cristoforetti che sarà presente in sala, che aprirà il festival insieme al film Era d’estate di Fiorella Infascelli, sul periodo che Falcone e Borsellino passarono sull’isola dell’Asinara.

 

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *