Scheletro di un cavaliere medievale ritrovato ad Edimburgo

14 marzo 2013 10:540 commenti

I resti di un cavaliere medievale o nobile sono stati trovati sotto un parcheggio in Scozia. Ironia della sorte, dovranno essere spostati per far posto a un edificio universitario. Gli archeologi hanno rinvenuto una tomba e le prove di un monastero del tredicesimo secolo, scoperti quando costoro sono stati chiamati per la gestione di un sito in Edimburgo. Si tratta di una lastra di pietra arenaria elaborata, con intagli di una croce del Calvario e la spada ornata, che segna la tomba.


Questa scoperta potenzialmente è una delle più significative ed emozionanti per quanto concerne l’archeologia delle città da qualche anno a questa parte. La scoperta fornisce infatti indizi ancora più importanti per capire che cosa era la vita nel Medioevo ad Edimburgo. Ma non è stata soltanto trovata la tomba di colui che era un cavaliere o nobile. Lo scavo ha rivelato l’esatta ubicazione del monastero, il quale è stata fondato nel 1230 da Alessandro II (re di Scozia 1214-1249) e distrutto durante la Riforma protestante nel 1558. L’archeologo che ha trovato la tomba si chiama Ross Murray.

Murray aveva studiato presso l’Università di Edimburgo, in un sito a pochi metri dal punto in cui la scoperta è stata fatta.






Tags:

Lascia una risposta