Sequestrata birra Duff a Torino perché taroccata

2 novembre 2013 20:060 commentiDi:

Simpson

Secondo il pm di Torino la birra Duff che viene venduta in città è un clone dell’originale, una copia che on ha nulla a che fare con la bevanda tanto amata da Homer Simpson.

Le 600 bottiglie in vendita nella città di Torino sono state così sequestrare perché ingannevoli nei confronti del consumatore.


Secondo quanto scoperto dalla indagini, infatti, la birra contrassegnata con il marchio Duff che viene commercializzata nel nostro paese no ha nulla a che vedere con quella originale: il marchio Duff è di proprietà della 20th Century Fox e viene venduta quasi esclusivamente negli Universal Studios in Florida, negli Stati Uniti.

Un souvenir, più che una reale bevanda, anche se il liquido all’interno è birra vera, ma quella che veniva venduta a Torino importata da un imprenditore della zona è prodotta in Germania e Spagna, non in America come l’originale.

Per la ditta responsabile del tentativo di frode, ora, l’accusa di aver messo in vendita prodotti che possono trarre in inganno il consumatore.






Tags:

Lascia una risposta