Terapia per l’uomo più alto del mondo ferma la crescita

14 marzo 2012 15:140 commenti

Come certificato dal Guinness dei primati, l’uomo più alto del mondo è il turco Sultan Kosen di 29 anni, che dall’età di 10 anni soffre di gigantismo, una patologia molto rara che fa crescere costantemente la persona affetta in altezza.
Questa patologia crea molte sofferenze, non solo per la fragilità dello scheletro osseo che non riesce a sopportare la sua altezza, ma anche dal punto di vista psicologico e sociale a chi ne è colpito, e coinvolge tutti gli aspetti della vita.


Anche le cose più semplici, come comprare delle scarpe e dei vestiti, sono per Sultan in realtà molto complicate. È infatti alto 2,51 metri e porta calzature della misura 57. Questo non è solo un problema per quel che riguarda la disponibilità di vestiti di queste dimensioni, ma anche economico visto che chiaramente Sultan deve rivolgersi a degli artigiani che facciano su misura sia scarpe, che vestiti, ma anche letto e altri mobili che si adattino alla sua statura. Il tutto più volte nella vita, visto che la sua patologia lo crescere in continuazione. Pensate quindi quanto sia difficile per lui trovare un’automobile adatta o semplicemente una fidanzata.

Oggi il gigante turco può pero almeno guardare il futuro con un po di ottimismo. I ricercatori americani dell’Università della Virginia lo hanno sottoposto a una cura farmacologica che ne ha fermato la crescita. Non è la soluzione al suo problema ma almeno gli eviterà di dover comprare cose nuove perché non più adatte alla sua statura, un po come si fa con i bambini.






Tags:

Lascia una risposta