Teste coronate a lavoro, la classifica dei reali che lavorano di più

29 dicembre 2013 15:300 commentiDi:

regina elisabettaChi pensa che i reali passino le loro giornate a giocare a cricket o a fare shopping si sbaglia: anche le teste coronate lavorano, quasi quanto chi non ha sangue blu che scorre nelle vene.

A dirlo uno studio danese, che ha calcolato quanti giorni all’anno lavorano re, principi e principesse delle dinastie inglesi e scandinave.

Lo studio è stato realizzato dal mensile danese Ekstrabladet, che ha calcolato le visite ufficiali alle quali i membri delle due dinastie hanno partecipato nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 16 dicembre 2013, stilando poi la classifica dei reali più stacanovisti, al primo posto della quale troviamo il sessantacinquenne Carlo d’Inghilterra con le sue 189 giornate di lavoro.


Al secondo posto troviamo la Regina Elisabetta che, nonostante i suoi 87 anni, nel 2013 ha lavorato ben 181 giorni, seguita dal Re di Svezia, Carlo XVI Gustavo di Svezia, con 168 giorni.

Quarta la Regina Silvia di Svezia, Silvia, con 134 giornate di lavoro nel 2013, seguita da Margherita II di Danimarca, Herald V di Norvegia e Camilla con 124 giorni. Seguono poi ancora il principe Filippo di Edimburgo con 120 giorni, la Regina Sonia di Norvegia (63), il principe Federico di Danimarca e la moglie Mary (90) e, al nono posto, ancora un pari merito per la principessa Vittoria di Svezia e il consorte Daniel con le loro 89 giornate. Chiude Henrik di Danimarca con solo 63 giorni di lavoro nel 2013.






Tags:

Lascia una risposta