Treviso: donna ruba capo d’abbigliamento, ma non può essere denunciata perché è malata di Shopping compulsivo

16 settembre 2012 11:320 commenti

È il sogno della maggior parte delle ragazze (e non solo loro) riuscire a possedere il capo all’ultima moda o l’accessorio di maggior tendenza. Alcune di queste persone farebbero di tutto pur di averlo, anche rubarli (se si è malati di shopping). Questa è la storia di una signora quarantasettenne della provincia di Treviso che pur di riuscire ad ottenere il capo desiderato ha deciso di rubarlo. La donna però è stata beccata dal proprietario della boutique nel momento in cui inseriva all’interno della borsetta il capo scelto che costava 220 €.

Il titolare del negozio appena scoperta la donna ha subito provveduto a chiamare la polizia per poter effettuare la denuncia. Una volta arrivarti i carabinieri e fermata la donna l’hanno subito trasportata in questura dove hanno fatto i dovuti accertamenti, scoprendo che la donna ha più volte rubato capi e che, secondo il suo psichiatra, è malata di “shopping compulsivo” e quindi proprio per questo non è stato possibile denunciarla.

Tags:

Lascia una risposta