Tutti i segreti del kebab

15 aprile 2013 09:330 commenti

E’ famoso in tutto il mondo e ormai da molto tempo è uno degli alimenti preferiti dei giovani italiani. Parliamo del kebab, panino turco che contiene carne, verdura e salse.

Sono molti, però, i detrattori di questo piatto. A partire dalla Lega Nord, che vorrebbe far chiudere tutti i ‘Kebabbari‘ del nord. Una proposta di natura ‘razziale’, che non è mai andata a buon fine. Di recente, senza successo, un candidato a sindaco leghista voleva limitare il proliferare di negozi etnici, così che i venditori di kebab non invadessero la città.

Tra i detrattori del kebab ci sono anche coloro che non lo mangiano per questione di igiene. Altri prima di mangiarlo, tendono a ‘vivisezionarlo’, succubi delle numerose leggende che circolano in merito a ciò che questi panini conterrebbero.


C’è che, in rete, sostiene che il kebab sarebbe il risultato di un mix tra intestino, polmoni, lingua, occhi, scarti di macelleria, ossa, sale e grasso animale. Nessuna ricerca, però, conferma questa voce.

Al contrario, in alcuni Kebab di Roma è servita anche carne di maiale.

In sostanza, il kebab è da considerare come un alimento non dietetico. Tuttavia, però, esso rispetta i requisiti di sicurezza nazionali ed europei.

Non mancano, però, casi particolari in cui non viene rispettata l’etichettatura e può sorgere qualche dubbio. Ad esempio, in una ricerca su un campione di 44 panini, 33 kebab sono risultati preparati con le carni riportate sull’etichetta. Dei restanti undici, in 9 non è stata ritrovata la carne dichiarata sull’etichetta mentre in due è stata rilevata carne di maiale.






Tags:

Lascia una risposta