Uomini, come vengono scelti dalle donne

12 dicembre 2013 18:010 commenti

donna-bellezza-capelli-pelle

Tentativi di descrivere le differenze e le somiglianze di uomini e donne sono stati fatti da filosofi, leader religiosi e quotidianamente dalla TV. Tutti hanno fallito. L’ incapacità di comprendere le leggi del rapporto porta alla separazione e, infine, al divorzio.

 

I nostri antenati vivevano sugli alberi, ci siamo evoluti. Più o meno. Dopo secoli di sviluppo gli uomini tendono ancora a cacciare e a raccogliere. Gli uomini considerano ancora il loro ruolo nell’essere fornitori, di portare a casa la cosa bastonata e pelosa per il pranzo. Le donne scelgono ancora il loro compagno per la sua prestanza fisica? “Lui è grosso, sarà un buon cacciatore.”

 

Le donne tendono ancora a nutrire e svolgere il loro ruolo di sostegno nelle nostre case ora a terra e fatte di bastoni e pietre. Sono le donne che hanno questa capacità unica di sopportare di più i cacciatori. Sono le donne che ancora preparano la cosa morta combinandola con la materia organica raccolta dalla terra. Gli uomini selezionano le loro donne sulla base del poter rimanere incinte? “Grandi cose, farà bene la madre”.

 

Gli antropologi hanno offerto la prova scientifica inconfutabile che uomini e donne sono diversi, e si sono evoluti in base a una sorta di legge fisica, si sono evoluti secondo una regola culturale. Essi ci dicono che uomini e donne si sono comportati più o meno nello stesso modo fin dall’inizio. Quindi, ormai dovremmo avere capito tutto. Uomini e donne dovrebbero vivere nella loro caverna e formare un legame, in base al loro primitivo bisogno di compiacere l’altro e di proteggere la loro relazione simbiotica.

 

Se fosse così, allora come facciamo a spiegare il tasso di divorzi? Come possiamo spiegarci le migliaia di matrimoni infelici? Sir Isaac Newton, uno scienziato del 17 ° secolo, lo potrebbe spiegare con le sue leggi della fisica.

 

1. “Un oggetto a riposo tende a rimanere a riposo e un oggetto in movimento tende a restare in moto con la stessa velocità e nella stessa direzione nonostante l’azione di una forza non bilanciata”.

 

La mamma spinge il SUV da un campo all’altro e continuerà a farlo a meno che non venga interrotta da un oggetto fisso chiamato albero. Cucinando e pulendo la mamma tenderà  a continuare la cottura e la pulizia a meno che non debba  correre alla lezione di aerobica, o a prendere i bambini.

 

L’uomo che lavora tende a rimanere sul posto di lavoro a meno che non lo si interrompa con la richiesta di farsi vedere prima che la cena sia fredda, e portare a casa una pagnotta di pane. L’uomo TV tende a rimanere a riposo a meno che il gioco sia finito e debba usare il parco giochi, o abbia finito la birra, o entrambi.

 

2. “L’accelerazione di un oggetto prodotto da una forza netta è direttamente proporzionale alla grandezza della forza netta, nella stessa direzione della forza netta, e inversamente proporzionale alla massa dell’oggetto.”

 

La maggior parte della gente pensa a ciò come al cadere di mattoni e piume da alti edifici. È davvero un riferimento alle abitudini di relazione dell’uomo e della donna. Vedi, già nel 17 ° secolo, e gli  antropologi saranno d’accordo, le donne erano considerate come oggetti, e gli uomini la forza.

 

Se andate a leggere la seconda legge di nuovo sarebbe:

 

Lei si muove più velocemente verso la madre o il suo amante quando lui la spinge più forte. Oppure, lui la spinge non facendo niente, soprattutto in casa nei fine settimana quando afferma che ha bisogno di riposare in modo che possa continuare a lavorare e guadagnare così lei può avere il SUV per andare a prendere i ragazzi al calcetto, a danza e a nuoto e correre a casa per cucinare e finire la lavatrice ed essere pronta per il sesso quando lui ha finito di giocare al computer e ha un’erezione.

 

3. “Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.”

 

Questo scrittore semplice, crede fermamente e afferma che la terza legge di Sir Isaac spiega quasi ogni cosa nel rapporto tra uomo e donna.

 

Questa legge fisica, questa legge di natura, questa legge uomo-donna universale, spiega cosa sta per accadere, quando si dimentica il suo compleanno. Ciò spiega anche perché è lui che riceve proprio il coperchio del colore giusto per le sue mazze da golf, o la camicia della giusta dimensione con il bottone del colletto che va con i pantaloni che lei gli ha regalato il mese scorso.

 

La terza legge spiega anche perché lei reagisce in quel modo quando le porta dei fiori. Oppure, quando le telefona perché farà tardi. Oppure, non dimentica il suo compleanno. Oppure la porta fuori a cena, o porta i bambini a calcio in modo che lei possa riposare. O l’abbraccia. O smette ciò che sta facendo, o non lo fa, e ascolta solo a lei.

 

Oppure le dice “ti amo” e lo intende davvero.

Tags:

Lascia una risposta