Uomo finge 21 furti d’auto per non pagare le multe

28 febbraio 2013 11:020 commenti

La curiosa trovata di un elettricista australiano in pensione fa il giro del mondo. L’uomo è riuscito a non pagare migliaia di dollari in multe denunciando il furto della sua auto 21 volte in 13 anni.

Il trucco

Il tribunale ha verificato che ogni denuncia alla Polizia era però uguale in termini di tempo alle ricevuta di una multa a Mario Hili, il proprietario dell’automobile. Ciò vuol dire anche che Hili non ha perso nemmeno un punto dalla patente per le irregolarità che ha commesso, tra cui aver superato il limite di velocità ed essere passato al semaforo con il rosso.


Hili, 64 anni, vive a North Geelong, Australia. Dopo essere stato smascherato si è dichiarato colpevole.

Le denunce

L’ultima denuncia risale al 20 gennaio 2012. Un Procuratore ha dichiarato: “La Polizia ha scoperto che quella era la 21esima volta dal 2000 che Hili ha denunciato il furto della sua auto. Ogni volta la faceva trovare in diversi punti vicino Geelong ed ogni denuncia coincideva con una nota di infrazione stradale via posta”.

La Polizia l’ha smascherato vedendo che le impronte digitali dell’auto erano solamente le sue.

Perdonato

Il tribunale, tenendo in considerazione l’età avanzata e la mancanza di precedenti condanne, l’ha condannato e multato di $2.500, lasciandogli la patente.

 






Tags:

Lascia una risposta