Uomo muore sepolto vivo

7 marzo 2012 08:000 commenti

Non si tratta di un errore delle pompe funebri ma di un tentato record finito in tragedia. Janaka Basnayake era un ragazzo di soli 24 anni, dello Sri Lanka. La sua più grande ambizione era quella di oltrepassare un record: quello del maggior tempo trascorso sotto terra, ovviamente, da vivo. Qualcosa però è andato storto e quando il ragazzo è stato liberato ormai era già troppo tardi. Janaka aveva organizzato tutto alla perfezione: doveva calarsi in un buco profondo circa 3 metri e poi doveva essere ricoperto con del legno e del terreno.

D’altronde non era la prima volta che tentava di battere questo record, una volta aveva resistito per 2 ore e mezzo ed un’altra volta ancora era riuscito a sopravvivere sotto 3 metri di terreno per ben sei ore. Questa volta purtroppo non ce l’ha fatta. I medici stanno facendo degli esami sul suo corpo per capire le precise cause della morte. Davanti ad un episodio del genere, una domanda nasce spontanea: ma vale davvero la pena perdere la propria vita per battere uno stupido primato?

Tags:

Lascia una risposta