Venticinquemila gli immigrati sbarcati in Italia nell’ultimo anno

16 agosto 2013 11:180 commenti

Immigrazione

Il ministero dell’interno, durante la tradizionale conferenza stampa di ferragosto, propone la fotografia dell’Italia che muta. Numeri, bilanci, dati e risultati dell’ultimo anno non sono sempre positivi. Tra i fenomeni da mettere in evidenza non si può trascurare il legato al flusso di immigrati che hanno raggiunto l’Italia in cerca di fortuna nell’ultimo anno.

Dal primo agosto 2012 al 10 agosto 2013 sono sbarcati sulle coste italiche esattamente 24.277 immigrati. E un terzo di loro, ovvero esattamente 8.932, è arrivato in Italia in quaranta giorni, dal primo luglio al 10 agosto scorso. Malgrado i molteplici sbarchi sulle nostre coste, secondo il Vicepremier Alfano, l’immigrazione non è diventata “un’emergenza ingestibile”: “Abbiamo saputo coniugare il dovere di accoglienza con il diritto alla sicurezza”, ha dichiarato il il ministro. “Non si può considerare la questione dell’immigrazione a Lampedusa come una questione nazionale – spiega il Vicepremier -. La gestione di quella frontiera deve essere comune all’Europa. Lampedusa è la via d’accesso all’intera Europa”. Con queste parole il ministro ha spiegato che di ciò l’Italia vuole farne una «battaglia».

Intanto, in Calabria un veliero di 20 metri con 160 migranti a bordo, tra cui 36 donne e 29 bambini, è stato individuato 65 miglia a est di Capo Spartivento e dirottato al porto di Reggio Calabria dalle unità aeronavali della Guardia di Finanza. I migranti hanno dichiarato di essere partiti dalle coste turche quattro giorni fa. In Sicilia, un gruppo di bagnanti sulla spiaggia di Morghella, a Pachino (Siracusa), ha dato man forte alla Guardia costiera per trarre in salvo circa centosessanta migranti, tra i quali figurano diverse donne in stato interessante e una cinquantina di bambini, la maggior parte dei quali al di sotto dei tre anni di età.

Tags:

Lascia una risposta