Vitamina C, importante non trascurarla neanche di inverno

7 novembre 2013 14:040 commenti

vitamina_c

Ci sono dei motivi in base ai quali affermare che la vitamina C è importante? Si. Questa vitamina protegge dai malanni stagionali. Inoltre aiuta l’organismo a combattere i microrganismi che causano raffreddori e influenze, in inverno si consumano meno alimenti che la contengono.

Ad arrivare a queste conclusioni è una ricerca portata a termine dall’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, il quale ha analizzato l’assunzione di vitamina C, ovvero di Acido L-ascorbico su un campione di quasi ottomila individui maggiorenni. La ricerca afferma che la quantità di vitamina C assunta nei mesi invernali è pari mediamente a 143 mg giornalieri per le donne e 146 mg negli uomini, un valore adeguato secondo i Larn (Livelli assunzione di riferimento nutrienti) della Sinu (Società italiana nutrizione umana).


Inoltre la quantità di vitamina C contemplata negli alimenti può non essere soddisfacente ai fini della copertura del fabbisogno dell’organismo per via della sua facile deperibilità: la quantità di vitamina a disposizione del fisico può insomma non corrispondere alla quantità di alimenti consumati. Ad esempio, l’esposizione al sole e alla luce, così come il modo in cui i cibi sono conservati e cotti, possono degradarne le proprietà.

Il consiglio? Sicuramente quello di consumare il più possibile alimenti contenenti Vitamina C anche nel periodo invernale. Una buona spremuta d’arancia, ad esempio, è l’ideale per iniziare al meglio la giornata.






Tags:

Lascia una risposta