Web contro propaganda politica

20 gennaio 2013 12:150 commenti

La rete si configura come un’arma a doppio taglio per i politici. Fare propaganda elettorale su internet è di certo un’opportunità della quale sembrano avere bisogno, dal momento che si sono resi conto dell’immenso bacino di utenza che hanno a disposizione.

 Inni partiti politici campagna elettorale


Nel contempo, però, fare propaganda sul web è anche un pericolo.
Si tratta di un’arma a doppio taglio, dal momento che vi sono normative precise da tenere in conto quando si fa campagna elettorale su Internet.
Occorre specificare che E non si tratta delle leggi alle quali sono soggetti i giornali, né tanto meno delle norme che regolano il periodo di propaganda elettorale in televisione.
Sul web contano altri valori, quali trasparenza, ascolto, interazione, velocità e precisione.
Un elenco di qualità che sembrano non essere presenti nei profili dei leader che si sono lanciati in Rete in questa campagna elettorale.
Tutti, dunque, corrono a evitare che il web si rivolti contro. Gli esempi più in auge sono indubbiamente l’account Twitter Berlusconi2013 o la  pagina Facebook di Monti, due casi di politica sul web non ortodossa.






Tags:

Lascia una risposta