Attenzione alle speculazioni

8 agosto 2011 09:580 commenti

Il Ministero dell’Agricoltura attraverso il sito Internet www.smsconsumatori.it mette a disposizione degli utenti un servizio completamente gratuito di informazione, sui prezzi dei principali prodotti agro-alimentari tramite messaggistica SMS.

L’utente avrà a disposizione il numero 47947 dove inviare un messaggio per la richiesta dei prezzi.

Digitando solo il nome del prodotto agro-alimentare di cui si vuole conoscere il prezzo e inviando il messaggio, l’utente riceverà le informazioni sulle singole varietà del prodotto medesimo, e precisamente: prezzo medio nazionale all’origine e all’ingrosso, aggiornato con cadenza settimanale, e prezzo medio di vendita macro regionale (Nord, Centro e Sud), rilevato giornalmente.

Un esempio concreto: se il cittadino, nel momento degli acquisti, rileva un prezzo a suo avviso elevato, può trasmettere un sms al n. 47947 con il nome del prodotto (es.pomodoro), nel giro di pochi secondi verrà raggiunto da un altro sms che segnalerà il prezzo esatto presente nel paniere. Il numero di SMS di richiesta prezzo che è possibile inviare, è di 5 al giorno e 30 mensili. Ulteriori richieste oltre questi limiti non verranno prese in considerazione.

L’applicazione prevede, contestualmente alla prima richiesta prezzo dell’utennte, l’invio di un SMS in linea con la normativa in materia di riservatezza dei dati personali. Questo SMS richiede inoltre la disponibilità a partecipare alla community web e a ricevere SMS informativi inviati dal Ministero per specifiche campagne di comunicazione.

Se viene inviato in risposta il messaggio di accettazione con il solo testo “OK”, l’utente riceverà un nuovo SMS contenete la password (la login è lo stesso numero di cellulare) per accedere all’area riservata del sito web.
Con la password ricevuta l’utente può registrarsi al sito internet smsconsumatori, scegliendo la voce “Attiva il tuo profilo”.


La registrazione al servizio e la ricezione della password sono possibili anche dal sito web.

I prezzi al dettaglio, imputati da 44 rilevatori sparsi sul territorio nazionale, sono giornalieri e vengono rilevati il martedì, il mercoledì, il giovedì, il venerdì e il sabato, mentre per la domenica e il lunedì è valida l’ultima imputazione del sabato.

Gli esercizi coinvolti nella rilevazione dei prezzi al dettaglio sono circa 2200 e prevedono categorie merceologiche diverse: discount, ipermercato, mercato, supermercato e negozi di ortofrutta, macellerie, pescherie e alimentari.

L’utente potrà segnalare da questo sito internet, previa registrazione alla community e attivazione del suo profilo, un eventuale prezzo anomalo riscontrato o il non rispetto delle normative in materia di sicurezza alimentare, etichettatura dei prodotti e condizioni igenico-sanitarie del punto vendita, compilando compilando il formulario in homepage. 

Tutte queste informazioni saranno inviate alle Associazioni dei Consumatori che partecipano al progetto.

Dal sito internet, l’untente inoltre, può accedere a servizi aggiuntivi, quali: le schede prodotto dettagliate, il carrello della spesa, il borsino dei prodotti. Con il carrello della spesa è possibile simulare un acquisto di prodotti e verificarne il prezzo totale, agli utenti registrati è consentito di memorizzare le informazioni e ritrovarle all’accesso successivo. Con il borsino inceve si visualizza l’andamento dei prezzi dei singoli prodotti rispetto alla rilevazione precedente.

Articolo correlato: Obbligo etichettatura con indicazione provenienza dei prodotti alimentari

Leggi anche: Attenzione il bagnasciuga è di tutti 

Ultimo aggiornamento 08 agosto 2011 ore 12,00

 






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta