Affitto con riscatto – Le clausole contrattuali indispensabili del rent to buy

12 luglio 2014 15:390 commentiDi:

economia casa

La pratica dell’affitto con riscatto non è ancora molto diffusa in Italia ma ha tutte le carte in regola per diventarlo e  nel giro di pochi anni sta diventando sempre più conosciuta che in passato. Si tratta della possibilità di acquistare una abitazione pagando un affitto, con la facoltà di abitare nel frattempo l’immobile prescelto e di riscattare l’appartamento solo in un tempo futuro dopo aver versato un piccolo acconto. 

Contratto di affitto per studenti – Cosa succede in caso di recesso di uno dei conduttori

Una prospettiva interessante per tutti coloro che non possono o non vogliono sottoscrivere un finanziamento ipotecario ma hanno bisogno di un alloggio a disposizione. Chi scegliere questa forma di investimento, tuttavia, deve sempre tenere presente le clausole contrattuali che vengono inserite all’interno del contratto.

Quali sono le diverse tipologie di contratto di affitto tra privati?

Ecco quindi quali sono gli aspetti più importanti a cui prestare attenzione.

Prima di stipulare qualsiasi contratto di affitto con riscatto, come prima di stipulare qualsiasi atto di compravendita, gli acquirenti devono sempre assicurarsi che

  • l’immobile sia libero da ipoteche di qualsiasi tipo
  • l’immobile sia costruito secondo criteri di regolarità edilizia.

Inoltre, le clausole contrattuali che dovrebbero essere sempre inserite nel contratto sono quelle relative a:

  • il diritto di recesso
  • le eventuali penali applicate in caso di diritto di recesso
  • le conseguenze relative ad un possibile inadempimento del contratto.

Dopo aver individuato un possibile immobile per l’acquisto, quindi, è sempre consigliabile rivolgersi al proprio notaio di fiducia al fine di verificare la correttezza delle procedure, già prima della sottoscrizione del contratto preliminare. Anche quando l’operazione non si svolge attraverso una agenzia di mediazione ma attraverso un accordo privato, è sempre meglio chiedere consiglio ad un notaio per la definizione degli aspetti giuridici del contratto. 

Tags:

Lascia una risposta