Apple nel mirino dell’ antitrust europeo

1 giugno 2013 09:190 commentiDi:

CHINA-HONG KONG-APPLE STORE-OPEN-PREPARATIONS (CN)Sembra non essere ancora finita la stagione delle beghe economico – legali per il colosso tecnologico di Cupertino. Dopo la vicenda della presunta elusione fiscale sollevata qualche tempo fa dal Congresso americano, infatti, la Apple, è riuscita a far accendere nuovamente su di sé i riflettori dell’ Europa.

> Accuse pesanti dal Senato a Apple: avrebbe eluso le tasse per 74 miliardi

Questa volta l’ azienda diretta da Tim Cook è finita nel mirino dei Commissari Europei per una faccenda legata all’ antitrust. I Commissari Europei sospettano infatti che la Apple abbia stipulato degli accordi con le società di telecomunicazioni europee in modo da assicurarsi una migliore posizione competitiva nei confronti degli altri concorrenti.


Tim Cook smentisce accusa elusione fiscale Apple

La Commissione europea ha quindi aperto una inchiesta per analizzare in maniera più approfondita gli accordi di distribuzione sottesi in particolare alla vendita degli iPhone in Europa, per verificare l’ esistenza o meno di comportamenti e di politiche di Apple che violino le norme dell’ antitrust europeo.

I Commissari stanno quindi indagando, nello specifico, sull’ esistenza di eventuali limitazioni e restrizioni tecniche e contrattuali imposte da Apple agli operatori delle reti mobili, al fine di eliminare i potenziali concorrenti. Ma i primi dati, positivi per l’ antitrust, devono ancora essere confermati.






Tags:

Lascia una risposta