Aumenti Irap e Irpef 2012 in Campania, Calabria e Basilicata

19 luglio 2012 13:300 commenti

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, attraverso apposito comunicato stampa, ha comunicato che anche per il 2012 l’Irpef e l’Irap saranno maggiorate in Campania, Calabria e Molise. I risultati delle indagini effettuate  dal Tavolo per la verifica degli adempimenti e dal Comitato permanente per l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza hanno infatti evidenziato che la situazione debitoria registrata nel 2011 in queste regioni è ancora ad un livello tale da far scattare automaticamente l’aumento delle aliquote in questione, in virtù di quanto previsto dall’articolo 2, comma 86, della legge 191/2009 al fine di risanare il deficit dovuto alla spesa sanitaria qualora il suo ammontare superi determinati limiti.

Le maggiorazioni applicate nel 2012 sono uguali a quelle già applicate lo scorso anno, quindi 0,15% per l’Irap e 0,30% per l’addizionale Irpef. Per quanto riguarda l’Irap, in particolare, i primi effetti di questa conferma saranno già visibili a partire dall’acconto di novembre, mentre per quanto riguarda l’addizionale regionale Irpef per l’anno di imposta 2012 gli effetti si sentiranno nel 2013.

Il calcolo dell’acconto Irap potrà essere effettuato in due diversi modi: con il metodo storico, ovvero considerando quale imposta del periodo precedente quella determinata applicando l’aliquota del 2011 comprensiva della maggiorazione di 0,15 punti percentuali; con il metodo previsionale, ossia considerando come imposta di riferimento quella determinata applicando al volume della produzione previsto l’aliquota maggiorata di 0,15 punti percentuali.

Tags:

Lascia una risposta