Aumento benzina verde

18 febbraio 2013 17:270 commenti

Quello appena conclusosi è stato senza dubbio un fine settimana all’insegna dei notevoli aumenti per quanto concerne il prezzo dei carburanti.

Per sottolineare l’effetto poco benefico nelle tasche dei consumatori occorre sottolineare l’ennesimo aumento della benzina, a cominciare da Eni.

Il leader del mercato ha deciso di aumentare i prezzi consigliati nelle seguenti maniere:

–     Benzina verde: aumenta di +1,5 centesimi e si collolca a 1,870 euro/litro;

–     Gasolio: aumenta di +1 centesimi e si colloca a 1,777 euro/litro.

Ma Eni non è la sola ad aver modificato i prezzi. Basti pensare che tra sabato e lunedì mattina le hanno fatto compagnia numerose compagnie. Hanno infatti messo mano ai listini anche Esso (che aumenta di +2 centesimi sulla benzina e si colloca a 1,890 euro euro/litro) e TotalErg (che aumenta di +1 centesimo sulla verde e si colloca a 1,889 euro/litro e che aumenta di +0,5 cent sul diesel e si colloca a 1,801 euro/litro).

Aumento medie ponderate nazionali

Aumentano, inoltre, le medie ponderate nazionali:

–     la benzina sale a 1,876 euro (+0,9 centesimi);

–     il diesel sale a 1,783 euro (+0,4 centesimi).

Sono poi 

in netta salita tutte le “punte”, con la benzina a 1,927 euro/litro, picco ‘toccato’ da più di un marchio delle petrolifere; il diesel va a 1,809 e il gpl va a 0,890.

Le medie nazionali sono invece a 1,876 euro/litro per la verde, 1,783 per il diesel e 0,890 per il gpl.

Tags:

Lascia una risposta