Aumento delle disuguaglianze sociali per effetto della crisi

14 dicembre 2012 14:230 commentiDi:

 

 

In Italia si registra l’aumento delle disuguaglianze sociali e della distribuzione della ricchezza. Il ceto medio rischia di sparire ed essere avvolto nella palude della povertà, mentre la parte di popolazione che ha una situazione economica florida è sempre di meno e sempre più ricca. Cresce quindi il divario tra ricchi e poveri e si rischia di andare verso una società divisa in due parti, senza la classe media.

► In Italia il ceto medio è sempre più povero

I dati di Bankitalia sulla distribuzione della ricchezza nelle famiglie italiane conferma questa tendenza e questi dati. Aumenta l’indice di Gini, che è un indicatore per stabilire la disuguaglianza, mentre metà della ricchezza italiana è detenuta dal 10% delle famiglie.

La Banca d’Italia ha mostrato come la ricchezza netta è diminuita del 3,4%. E sono molte le famiglie che vivono una situazione difficile a livello economico. Il dato in crescita riguarda chi non riesce a far fronte alle spese quotidiane e quindi non arriva alla fine del mese. Aumentano anche le famiglie che hanno la casa di proprietà, e quindi non hanno spese di mutuo, ma sono in una situazione di crisi. Problemi ha pagare tutte le spese, ad affrontare le spese impreviste o a riuscire a pagare le tasse.

 

 

Tags:

Lascia una risposta