Axel Springer investirà nel digitale

10 marzo 2013 17:560 commentiDi:

Arriva un segnale positivo anche dall’Europa a confermare il fatto che nell’economia del mondo, in particolare in quella che si interessa e si occupa di editoria, la parola d’ordine è ormai investire nel digitale.

La scommessa sul digitale, infatti, sta diventando un trend sempre più diffuso. Si unisce ad un coro di voci sempre più uniformi, così, anche il colosso europeo dell’editoria, ovvero Axel Springer, il cui business è attualmente diviso tra la divisione cartacea e quella dell’online e del digitale.

Per Napolitano Italia non influisce su Europa


Il gruppo tedesco ha fatto sapere in questi giorni, infatti, che per il 2014 sono previsti ulteriori investimenti nel settore digitale, in vista di una generale riorganizzazione dell’intera struttura aziendale.

Per fare questo la società è disposta ad investire fino al 10% degli utili lordi.

Ingovernabilità Italia affligge Europa

I dati societari, del resto parlano chiaro e sono di facile interpretazione. Per quanto riguarda il 2012, infatti, la divisione digitale ha prodotto un incremento delle vendite pari al 22%, che ha fatto quindi incassare al gruppo più di 1700 miliardi di euro, mentre la divisione cartacea, cui fanno capo delle prestigiose e autorevoli riviste tedesche, è stata interessata da un calo del 3,3%, pari a 1.126 miliardi di euro.

Risulta dunque chiaro che, perdite a parte, è proprio il digitale a trainare il fatturato aziendale.






Tags:

Lascia una risposta