Banche si preparano al crollo dell’euro

26 novembre 2011 14:340 commentiDi:

Con le crescenti voci da parte di osservatori ed esperti finanziari che annunciano un probabile e imminente crollo dell’euro, il Cancelliere tedesco Angela Merkel sostiene assolutamente il contrario: “ciò non accadrà mai”, afferma.

L’euro, quindi, inizia a far paura davvero. Le banche statunitensi sono pronte a un default dell’Eurozona. La notizia è stata riportata dal quotidiano americano “New York Times”, che sottolinea come alcuni importanti istituti bancari, come la Barclays Capital e Nomura, stiano adottando strategie per affrontare  il crollo dell’euro.

Gli esperti di Nomura hanno messo in evidenza come la crisi finanziaria dell’Eurozona sia entrata nella sua fase più critica ed è possibile quindi un crollo dell’euro.


Intanto, ieri, l’agenzia Standard & Poor’s ha declassato anche il rating del Belgio da AA+ ad AA, con la motivazione che non sarà in grado di tagliare l’accumulo del suo debito a breve. Sotto osservazione anche la grande Francia, che presto potrebbe perdere la tripla A se la crisi aumentasse. Declassati, giovedì scorso, anche Portogallo e Ungheria.

L’incapacità a far fronte ad una crisi economica che, ormai da tre anni, minaccia la tenuta della moneta unica  rischia di far saltare molti Stati membri. E forse gli esperti vedono giusto in tal senso.

E sono molte le banche che non sono più così sicure, dopo che la crisi del debito sovrano ha minacciato anche la Germania stessa, questa settimana, quando gli investitori hanno messo in dubbio anche l’alto livello di questo grande stato, come principale pilastro della stabilità europea.

Ultimo aggiornamento 26 novembre 2011 ore 15,34






Tags:

Lascia una risposta