Banda ultra larga – In arrivo un piano di investimenti da 7 miliardi di euro

6 ottobre 2014 09:000 commentiDi:

wifi

Banda larga, anzi larghissima. Arriverà presto in Italia quella che viene chiamata la banda ultra – larga, che farà volare le comunicazioni che avvengono via internet e via cellulare. Il piano avrà una durata di sei anni e si svilupperà tra il 2014 e il 2020. In questo ultimo periodo, infatti, i passi avanti dell’Italia nel settore comunicazioni non sono stati molto entusiasmanti. Per questo il governo tenta di recuperare il tempo perduto e prepara un piano faraonico da presentare alla Commissione Europea entro la fine del mese di ottobre 2014. 

La banda larga è ancora un miraggio in Italia

Al suo interno una serie di finanziamenti di tipo nazionale, regionale e comunitario per finanziare il progetto sulle telecomunicazioni e l’infrastruttura necessaria, sotto la direzione del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio. Il piano nel suo insieme ha un valore pari a 7 miliardi di euro e sarà completato entro il 15 ottobre. I fondi pubblici serviranno a far arrivare la banda ultra larga nei luoghi in cui i privati non hanno interesse ad investire.


Cellulari e smartphone mandano in crisi la linea fissa

L’Italia, al momento, si trova molto indietro rispetto alle altre nazioni europee nel settore delle telecomunicazioni basate sulla banda larga, anche se di recente grandi compagnie come Vodafone e Fastweb hanno annunciato un’estensione degli investimenti nella fibra ottica. Ad oggi solo il 20 per cento della popolazione italiana è servito dalla banda larga, contro una media dell’Unione Europea che ha superato il 50 per cento.

L’obiettivo è quindi quello di fornire 100 Megabit al 50 per cento della popolazione e 30 Megabit al 100 per cento di essa entro il 2020, così come previsto dall’Agenda Digitale Europea. Verranno inoltre installati hot spot Wi-Fi sulle antenne cellulari (reti 4G), che saranno potenziate.






Tags:

Lascia una risposta