Bollettino mensile BCE marzo 2013

16 marzo 2013 12:360 commentiDi:

La BCE – Banca Centrale Europea – ha pubblicato per questo mese il bollettino che riassume la situazione economica dell’Eurozona. L’Istituto prevede, in generale una possibile ripresa economica nella seconda parte dell’anno per le economie dei singoli stati, ma questa ripresa deve sapersi guardare da una serie di rischi al ribasso che potrebbero ritardare la ripresa stessa.

Draghi su ripresa economica


Fra questi rischi vi è, ad esempio, una lenta o insufficiente attuazione delle riforme, che dovrebbero riguardare, in modo particolare, gli ambiti che sono di maggiore importanza in questo momento storico dal punto di vista economico. Al centro degli argomenti del bollettino redatto dalla BCE vi sono dunque tre temi: la disoccupazione giovanile, i debiti pubblici e l’accesso al credito per le piccole e medie imprese.

Draghi su disoccupazione

Secondo la BCE i governi dei singoli stati membri dovrebbero varare adeguate riforme per risolvere il problema della disoccupazione giovanile, in costante aumento e per creare nuove forme e nuove possibilità di occupazione. Accanto a questo poi andrebbe risolto il problema costituito dai debiti pubblici di alcuni stati che hanno raggiunto massimi storici in condizione di pace e che ormai sono in rapporto del tutto negativo con il relativo PIL. In terzo luogo i governi dovrebbero cercare di favorire attraverso le riforme l’accesso al credito, che appare ancora restrittivo.






Tags:

Lascia una risposta