Borse applaudono aiuto ad Irlanda

Domenica sera, è stato raggiunto un accordo per sostenere l’Irlanda. Sarà ufficialmente richiesto dal governo di Brian Cowen al Fondo monetario e all’Unione europea un pacchetto da decine di miliardi di euro. 

Lo ha riferito il responsabile delle Finanze in un’intervista a Rte poco prima di entrare in conclave con gli altri ministri per mettere a punto la manovra correttiva per il prossimo quadriennio. 

Le borse europee hanno apprezzato l’accordo europeo sul piano di aiuti per l’Irlanda e già da questa mattina si sono visti i primi risultati: il  FTSE 100 di Londra sale dello 0,8%, il Cac di Parigi dello 0,9 per cento, il rialzo di Piazza Affari con il FTSE Mib in progresso dello 0,25% e il FTSE IT Share dello 0,29%. Bene anche per i titoli bancari.  

Anche per l’Asia i principali titoli evolvevano al rialzo, anch’essa alleviata da questo aiuto finanziario. 

Il Portogallo, considerato dopo l’Irlanda come il prossimo paese a rischio della zona euro, ha accolto favorevolmente, domenica sera, il piano di aiuto a Dublino precisando che:  “allevia i timori, riduce l’incertezza e accresce la fiducia dei mercati”. Il ministro portoghese delle finanze, Fernando Teixeira dos Santos ritiene che “sia senza dubbio un fatto positivo per la stabilità della zona euro”. 

Sul mercato dei cambi, l’euro progredisce rispetto al dollaro (1,3741 dollari) dopo la decisione della U. E. e del FMI.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *