Brasile sesta potenza

5 novembre 2012 20:230 commentiDi:

La crescita economica del Brasile è incontenibile e il Paese sudamericano ha adesso il sesto PIL del mondo con 2,4 trilioni di dollari. L’Italia, in recessione, è stata superata e il Brasile ora punta alla Francia. Solo la Cina ha un ritmo di crescita maggiore del Paese carioca e non si vedono gli effetti della crisi globale.


Il Brasile punta ora sul consumo interno, come afferma il Ministro delle Finanze Mantega. Il Presidente Dilma Rousseff, ha testimoniare la crescita del suo Paese, era riuscita a farsi approvare dal Parlamento un bilancio che prevedeva una spesa di 33 miliardi di dollari in opere pubbliche. Alla crescita economica dovrebbe seguire quindi una crescita infrastrutturale e sociale.

A Novembre del 2011, il tasso di disoccupazione era del 5,2%. Un livello che in Europa, e in Italia, di questi tempi sarebbe un ottimo risultato.

E il Brasile da mercato in crescita può diventare un grande produttore. Il tutto in attesa di due eventi internazionali che porteranno il Brasile al centro del mondo: i mondiali di calcio del 2014 e le olimpiadi del 2016. L’occasione, per il Paese carioca, di dimostrare la sua crescita e le sue ambizioni, all’interno di un continente che anch’esso cresce.






Tags:

Lascia una risposta