Calo Pil 2012

1 marzo 2013 17:240 commenti

Non è una novità. Il 2012, malgrado le mosse economiche dell’esecutivo tecnico guidato da Mario Monti siano state rigide e votate al recupero delle energie finanziarie, è stato un anno critico in quest’ottica.

Annullata la risalita del Pil

Soffermandoci su un aspetto in particolare, il prodotto interno lordo reale nel 2012 è andato giù rispetto ai livelli del 2001, vanificando di fatto la risalita dei due anni precedenti, 2010 e 2011. A rivelarlo è, come sempre, in maniera ufficiale l’Istat, la quale ha aggiunto che la spesa per consumi finali delle famiglie residenti è calata a picco in volume del 4,3%.

Diminuzione del volume

Il prodotto interno lordo italiano nel 2012 è diminuito in volume del 2,4% (dato grezzo). L’ultima previsione del governo contenuta nella nota di revisione del Def stimava un analogo calo del 2,4%. Nel 2011 l’economia era cresciuta dello 0,4%.

Rapporto deficit – pil

Il rapporto deficit-pil si è attestato nel 2012 al 3%. Lo comunica l’Istat. Le ultime stime del governo indicavano un rapporto al 2,6%. Nel 2011 il deficit-pil aveva raggiunto il 3,8% (dato rivisto dal 3,9% delle precedenti stime).

 

Tags:

Lascia una risposta