Home / approfondimenti / Canone Rai in bolletta ultime notizie: 30 giugno termine per avere l’esenzione dal pagamento

Canone Rai in bolletta ultime notizie: 30 giugno termine per avere l’esenzione dal pagamento

Canone Rai al centro dell’attenzione, ancora una volta. Il prossimo mese chi ha intestato un contratto di fornitura elettrica riceverà come sempre la propria bolletta della luce. Nella stessa fattura troverà anche l’addebito delle prime sei rate del Canone Rai 2016, le ultime 4 saranno addebitate poi nelle bollette successive. Dal 2017 la storia cambierà: il pagamento del totale di 100 euro sarà distribuito in 10 rate da gennaio ad ottobre.

Il 30 giugno 2016 scade  il termine ultimo per inviare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione della TV, che esonera dal pagamento del canone per il secondo trimestre 2016. Invece chi ha presentato la domanda entro il 16 maggio, si parla di 817 mila dichiarazioni sostitutive al vaglio dell’Agenzia delle Entrate, l’esenzione ha validità anche per il primi sei mesi.

Inoltre sembrerebbe che, per cercare di  contenere le migliaia di richieste di assistenza, il Governo avrebbe deciso di coinvolgere le associazioni dei consumatori riconosciute dallo Stato. In questo modo chi dovesse avere dubbi sul pagamento del Canone Rai, potrebbe rivolgersi a call center e sportelli online dedicati.

L’Agenzia delle Entrate con l’Acquirente Unico Spa e le varie società di energia, sono alle prese con i controlli incrociati tra titolari delle fatture e residenti. In pratica chi possiede un apparecchio in grado di ricevere un segnale televisivo nella propria bolletta della luce, se è residente all’indirizzo di fatturazione deve pagare il Canone Rai. In realtà chi possiede determinati requisisti può, compilando la dichiarazione apposita, richiedere l’esenzione dal pagamento del Canone Rai.

I furbetti che hanno qualche scheletro nell’armadio, potrebbero venire allo scoperto. Ad esempio chi possiede due case e, pur non essendo entrambe residenziali, paga le relative bollette della luce con le agevolazioni da prima casa sicuramente andrà incontro a dure sanzioni.

La tassa sulla TV riguarda il possesso di apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive da parte di privati che avendo un’utenza elettrica nella propria residenza si vedranno addebitare sulle proprie fatture il Canone Rai.

 

 

 

Loading...