Carte di credito – Quali sono le frodi più diffuse in Italia?

12 agosto 2014 11:480 commentiDi:

carte di credito

A differenza di molti altri paesi europei in cui le carte di credito sono più usate che in Italia, il nostro paese risulta secondo le ultime statistiche rilasciate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze uno dei più sicuri del Vecchio Continente in merito all’uso degli strumenti di pagamento elettronici. 

>  Quanto sono sicuri bancomat e carte di credito in Italia?

Questo non deve far pensare, tuttavia, che nel nostro paese non avvengano in assoluto truffe e frodi che abbiamo come strumento di attuazione proprio le carte di credito. Negli ultimi anni, invece, il dato relativo al numero di frodi che viene perpetrato con gli strumenti di pagamento elettronici è in aumento, anche se è risultato in diminuzione l’importo medio delle transazioni non riconosciute, che è sceso al di sotto dei 200 euro.


>  Come risparmiare sui pagamenti con bancomat e carte di credito

Nell’ultimi periodo, però, all’incirca negli ultimi dodici mesi, il numero delle frodi sulle carte di credito è aumentato, andando ad interessare in modo particolare il canale internet e quello POS, che sono oggi i più utilizzati. Sono invece risultate in discesa le frodi perpetrate attraverso gli sportelli automatici per la richiesta di soldi contanti.

Per quanto riguarda le transazioni via internet, inoltre, i settori maggiormente colpiti dal fenomeno delle frodi sulle carte di credito sono quelli relativi alla vendita di beni al dettaglio, soprattutto prodotti di elettronica e abbigliamento, che costituiscono buona parte delle transazioni totali.

Andando più nello specifico, le analisi osservano anche che sono in aumento le frodi che interessano la contraffazione del codice di sicurezza delle carte di credito, alla cui cura i clienti devono quindi prestare maggiore attenzione. Un modo per salvaguardarsi da tali raggiri è quello di monitorare la comunicizione dei propri dati.






Tags:

Lascia una risposta