Cartelle Equitalia – Novità sulle rateizzazioni in arrivo dal 2015

19 agosto 2014 15:230 commentiDi:

153134460

A partire dal 2015 sarà più semplice per tutti i contribuenti italiani, sia persone fisiche, sia società e imprese, accedere alla rateizzazione degli importi richiesti da Equitalia, la società di recupero crediti che lavora in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate e con molti altri enti italiani, attraverso l’emissione delle sue cartelle. 

Equitalia – Come richiedere la rateizzazione delle tasse in 72 rate

L’agenzia ha infatti di recente dichiarato che dal prossimo anno i contribuenti interessati dalle procedure di recupero crediti troveranno in abbinamento alle cartelle ricevute i piani precompilati del debito che potranno essere utilizzati per la rateizzazione degli importi.


I contribuenti, quindi, non dovranno più presentare di spontanea iniziativa la richiesta di rateizzazione delle cifre esatte ad Equitalia, ma potranno avvalersi di un lavoro che sarà già stato svolto e predisposto alla fonte. I piani di rateizzazione a disposizione dei contribuenti saranno sempre quelli oggi previsti dalle norme di legge, ovvero

  • un piano di rateizzazione ordinaria in 72 rate da pagare in 6 anni
  • un piano di rateizzazione straordinaria in 120 rate da pagare in 10 anni.

Equitalia – Come richiedere la rateizzazione delle tasse in 120 rate

I contribuenti potranno così scegliere di saldare in un un’unica soluzione il debito maturato oppure utilizzare il piano già predisposto più adatto alle proprie esigenze e disponibilità economiche. Non dovranno invece più recarsi di persona allo sportello così come ora capita per presentare la richiesta, né accedere al sito internet dell’Agenzia per simulare un possibile piano di ammortamento del debito.

Avranno invece a disposizione già tutti gli elementi per pagare la notifica arrivata attraverso la cartella.

Queste nuove modalità entreranno in vigore a partire dal prossimo anno, ma ancora non è stata indicata da Equitalia una rata precisa.






Tags:

Lascia una risposta