Che cos’è l’Escape Strategy

16 marzo 2013 10:170 commentiDi:

Negli ultimi giorni della settimana ha fatto sicuramente discutere a lungo l’incresciosa notizia che ha coinvolto uno dei più grandi e famosi gruppi del lusso italiano. Si tratta della maxi evasione e del maxi sequestro preventivo in cui si è trovata coinvolta la holding Bvlgari, che da anni incarna il più alto concetto del lusso made in italy nel mondo.

Bulgari evade il fisco per 3 miliardi di euro

L’evasione fiscale che la guardia di finanza ha contestato alla multinazionale ammonta infatti a 3 miliardi di euro, accumulati a partire dal 2006, quando le norme fiscali italiane sono diventate più rigide. Il maxi sequestro, invece, riguarda i beni che preventivamente sono stati posti sotto il controllo delle autorità.

> Evasione fiscale sempre alta in Italia

Ma al centro di tutta la vicenda vi è la cosiddetta Escape Strategy, ovvero la strategia che i vertici aziendali del gruppo hanno deliberatamente adottato, a partire dal 2006, per evadere il sistema di imposizione italiano. Le Fiamme Gialle hanno infatti rinvenuto un documento di nove pagine contenenti informazioni in merito. La strategia prevedeva la riallocazione dei margini mondiali di guadagno, ovvero del differenziale tra i ricavi e i costi delle vendite, attraverso delle società estere appositamente create in paesi dove la pressione fiscale era inferiore di quella italianaEra, ad esempio, funzionale a questo scopo la creazione della Bvlgari Ireland LTD.

Tags:

Lascia una risposta