Codici tributo Modello F24 per il pagamento dell’IMU e della Tasi

21 maggio 2014 16:432 commentiDi:

agenzia-delle-entrate_h_partb

A differenza del 2013, caratterizzato sotto il profilo fiscale prevalentemente dall’IMU, il 2014 ha recepito una serie di modifiche all’interno del sistema di tassazione degli immobili, sulla base delle quali l’Imposta Municipale è stata affiancata da un secondo tributo, la Tasi, di competenza comunale, che copre le spese indivisibili dei Comuni. 

I proprietari di prime case non di lusso pagheranno quindi nel 2014 solo la Tasi, mentre per le seconde case si effettueranno due versamenti, IMU e Tasi, anche all’interno dello stesso Modello F24, il modello da utilizzare per il pagamento, all’interno del quale andranno però segnalati i due diversi codici tributo.

Ecco dunque quali saranno i diversi codici tributo da utilizzare per i versamenti di IMU e Tasi.

In che cosa consiste la Tasi – Quello che c’è da sapere

Per l’IMU, l’Imposta Municipale Unica, che nel 2014 si pagherà solo sulle seconde case e sulle prime case considerate di lusso, ovvero appartenenti alla categoria catastale A/1, a/8 e A/9,i i contribuenti dovranno utilizzare i seguenti codici tributo:


  • “3918” per gli immobili diversi dalla prima casa
  •  “3913” per i fabbricati rurali ad uso strumentale
  •  “3914” per i terreni
  •  “3916” per le aree fabbricabili
  • “3925” per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D
  • “3930” per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE

In che cosa consiste la Tasi – Quello che c’è da sapere – II

Per pagare la Tasi, invece i codici tributo da inserire nel modello F24 saranno:

  •  “3958” per l’abitazione principale e le relative pertinenze
  •  “3961” per gli altri fabbricati
  •  “3959” per i fabbricati rurali ad uso strumentale
  •  “3960” per le aree edificabili.

Il Modello F24 per il pagamento può essere scaricato anche da questo stesso sito attraverso il seguente link:

Modello F24 da scaricare






Tags:

2 commenti

  • LUCIANO PELLIZZARI

    E’ una presa in Giro in quanto il proprietario di un’alloggio prima casa con la Tasi paga il 2,5 x1000 che è di piu dell’imu in quanto vi erano le detrazioni. Per i proprietari di Grosse Ville Lussuose diventa un vantaggio. Riflettete
    In quanto al voto, lo stesso deve essere valido Se alle urne va il 50%+1 come per il referendum

  • rosaria meneghin

    Vorrei sapere se posso pagare l’imu seconda casa a giugno con il saldo in un’unica soluzione poiché il comune ha fissato già l’aliquota massima e con quali caratteri alfanumerici devo indicare i due mesi ( gennaio e febbraio) in cui ho avuto la proprietà dell’immobile che ho venduto il 28 febbraio 2014. Grazie

Lascia una risposta