Buffer

Come acquistare Buoni Fruttiferi Postali

2 aprile 2012 13:440 commentiViews: 2177

I Buoni fruttiferi postali, sebbene offrano un rendimento che nella maggior parte dei casi risulta inferiore rispetto a quello offerto dai conti deposito vincolati, rimangono uno degli strumenti preferiti dai risparmiatori italiani, soprattutto di quelli che preferiscono avere un rendimento leggermente inferiore ma usufruire dell’assistenza di persone fisiche allo sportello, pronte a rispondere in qualunque momento ad ogni loro domanda. La gestione dei propri soldi attraverso internet, sebbene sia una vera e propria comodità, è infatti ancora vista in modo scettico da molte persone, sopratutto da quelle ormai non più giovanissime.

Per acquistare Buoni fruttiferi postali, infatti, basta recarsi presso un qualunque ufficio postale muniti di documento d’identità e codice fiscale. La tipologia di buono fruttifero che si intende acquistare può essere scelta prima oppure al momento dell’acquisto servendosi dell’aiuto dell’operatore. E’ bene sapere, inoltre, che è possibile sottoscrivere Buoni fruttiferi postali in tagli da 50 euro e multipli.

COME DIFENDERE I RISPARMI DALL’INFLAZIONE

Quanto detto fino ad ora vale per la sottoscrizione di Buoni fruttiferi postali in forma cartacea recandosi presso un qualunque ufficio postale. Oltre a questa modalità di sottoscrizione, infatti, è prevista anche la possibilità di acquistare Buoni fruttiferi dematerializzati, ossia non cartacei ma rappresentati da scritture contabili a favore degli aventi diritto. Per poter acquistare BFP dematerializzati è quindi necessario essere titolari di un libretto postale o di un un conto corrente BancoPosta. In quest’ultimo caso è possibile effettuare l’acquisto direttamente online, mentre se si è titolari di un libretto postale occorre recarsi all’ufficio postale anche se si intende acquistare buoni fruttiferi dematerializzati. I BFP dematerializzati possono essere acquistati in tagli da 250 euro e multipli.

COME APRIRE UN CONTO DEPOSITO

Per quanto riguarda il rimborso, i BFP cartacei possono essere rimborsati presentando il buono all’ufficio postale, mentre per quelli dematerializzati al momento della scadenza il capitale investito e i relativi interessi vengono automaticamente accreditati sul conto o sul libretto. Qualora la sottoscrizione sia avvenuta attraverso internet, è possibile chiedere il rimborso anticipato sempre in questo modo, mentre in caso contrario sarà necessario rivolgersi ad un ufficio postale.

Tags:

Lascia una risposta