Come funziona il Bonus IRPEF da 80 euro di Matteo Renzi

19 aprile 2014 18:150 commentiDi:

soldi

Ormai è ufficiale. A partire dal mese di maggio 2014, secondo quanto previsto dal piano del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, approvato dall’ultimo Consiglio dei Ministri, i lavoratori italiani riceveranno in busta paga gli 80 euro promessi, che verranno erogati sotto forma di bonus

Si tratta di una misura strutturale, ovvero che sarà una costante del 2014 e verrà erogata anche negli anni successivi. Sono state infatti trovate le necessarie coperture senza neanche toccare il comparto Sanità, come era stato invece annunciato in precedenza. Per coprire questa erogazione di bonus serviranno nel corso di quest’anno circa 6,9 miliardi di euro, mentre, per far fronte a quella del 2015 si avrà bisogno di circa 7 miliardi di euro.

Le principali misure contenute all’interno del DEF 2014 – I


Per l’erogazione del Bonus Irpef 2014 non verranno però ritoccate le aliquote dell’imposta sui redditi delle persone fisiche e non ci saranno interventi sui contributi versati. In questa prima tranche di erogazione del bonus, i beneficiari saranno i lavoratori dipendenti che abbiano un reddito compreso tra gli 8 e i 26 mila euro, ma per il futuro già si parla di allargare la platea dei beneficiari anche alle partite Iva e agli incapienti. 

> Le principali misure contenute all’interno del DEF 2014 – II

Per il governo questo intervento a favore dei cittadini, realizzato grazie ad una serie cospicua di tagli alla spesa pubblica, in particolare riducendo le retribuzioni massime percepite dai dirigenti di stato, da 311 mila euro a 240 mila euro, avrà l’utile conseguenza di ridurre anche il costo delle tasse per le imprese, che vedranno l’aliquota dell’IRAP ridursi dal 10 al 3,5 per cento, aumentare quindi la competitività e risollevare i consumi da parte dei contribuenti.

Da questa misura si aspettano quindi conseguenze positive anche sulla crescita e sul PIL, secondo un programma di ripresa lento ma strutturale.






Tags:

Lascia una risposta