Come funziona il Bonus Irpef da 80 euro per i cassintegrati e i disoccupati

17 maggio 2014 16:110 commentiDi:

agenzia-delle-entrate_h_partb

Anche i lavoratori in cassa integrazione e i disoccupati percepiranno il bonus IRPEF da 80 euro di Matteo Renzi. Una circolare emanata dall’Agenzia delle Entrate ha infatti precisato in questi giorni che lo sgravio fiscale da 80 euro destinato tra pochi giorni alla busta paga di maggio 2014 di tutti i lavoratori dipendenti che hanno un reddito annuo inferiore ai 26 mila euro sarà indirizzato anche a:

  •  lavoratori che percepiscono somme indirizzate a sostegno del reddito

tra le quali è possibile far figurare

  • la cassa integrazione guadagni
  • l’indennità di mobilità
  • il sussidio di disoccupazione.

Come funziona il Bonus IRPEF da 80 euro di Matteo Renzi

Tutte le somme a sostegno del reddito, infatti, costituiscono proventi conseguiti in sostituzione dei redditi da lavoro dipendente, quindi assimilabili a quelli sostituiti.


La stessa circolare attuativa dell’Agenzia dell’Entrate ha anche precisato che non concorrono alla formazione di reddito utile ai fini del raggiungimento del tetto dei 26 mila euro le somme ricevute a titolo di incremento alla produttività, che godono di una imposta sostitutiva del 10 per cento, mentre le stesse somme saranno però conteggiate per calcolare l’imposta lorda sulla quale si basano le detrazioni da lavoro dipendente.  Si tratta quindi di un conteggio che gioca a favore del lavoratore.

Come verrà erogato il Bonus Irpef da 80 euro

I redditi derivanti da incremento della produttività saranno quindi fuori dalla soglia dei 26 mila euro nel limite massimo di 3 mila euro lordi. Nel 2014, in ogni caso, la retribuzione per produttività non può essere superiore a 3 mila euro.  Nel conteggio dei 26 mila euro è necessario invece calcolare i proventi derivanti da eventuali locazioni di immobili soggetti al regime fiscale agevolato della cedolare secca. 

Il bonus IRPEF spetta infine anche ai lavoratori deceduti, in relazione al periodo di lavoro 2014 e viene calcolato all’interno della dichiarazione dei redditi presentata da uno degli eredi.

 

 






Tags:

Lascia una risposta