Come funzionerà la dichiarazione dei redditi precompilata del 2015

10 maggio 2014 08:550 commentiDi:

agenzia-delle-entrate_h_partb

A partire dal 2015 il vecchio modo di presentare la dichiarazione dei redditi sarà sostituito dalla nuova dichiarazione dei redditi precompilata, secondo quanto previsto dal decreto legge sulla delega fiscale che verrà ufficialmente pubblicato prima dell’estate. La maggior parte dei contribuenti italiani, soprattutto lavoratori dipendenti e pensionati, non dovranno più così compilare in modo autonomo il modello 730 ma lo riceveranno già completo dei dati dal datore di lavoro o via posta a casa propria. 

Il programma di semplificazioni contenuto all’interno della Delega Fiscale

Si tratterà di un grande processo di semplificazione burocratica che interesserà le seguenti categorie di contribuenti.  Oltre che a lavoratori dipendenti e pensionali, infatti, il modello 730 compilato o parzialmente compilato verrà inoltrato a:


La nuova dichiarazione dei redditi con il 730 precompilato

  • coloro che possiedono oltre ad un reddito stabile una casa, per poter richiedere le detrazioni eventualmente spettanti – ristrutturazioni, polizze vita, mutui
  • coloro che hanno collaborazioni saltuarie
  • coloro che attualmente non compilano il modello 730 – circa 12 milioni di contribuenti – i quali presentano semplicemente il CUD perché non hanno altri redditi da inserire. Avranno però il modo di interagire più semplicemente con le detrazioni dell’8 o del 5 per mille.

Alcune semplificazioni sono previste anche per coloro che compilano il modello UNICO, ovvero i lavoratori autonomi e i liberi professionisti, che in Italia sono circa 10 milioni di persone, per i quali non si potrà ancora arrivare ad una abolizione totale della dichiarazione in proprio, o meglio attraverso l’aiuto di un commercialista.

Per il modello UNICO continueranno quindi ancora per il momento le modalità di dichiarazione già note, mentre per circa 18 milioni di persone la dichiarazione dei redditi verrà semplificata attraverso il modello 730 precompilato, come già accade in Francia da diversi anni.






Tags:

Lascia una risposta