Come guadagnare con il Forex

23 marzo 2012 17:160 commenti

Il foreign exchange market (scambio di valuta straniera) più spesso abbreviato con l’acronimo ForEx è un mercato finanziario, globale e decentralizzato, ove è possibile effettuare lo scambio di valute e che permette di speculare sul loro acquisto e la loro vendita. Andare ad operare sul mercato ForEx, in pratica, consiste nell’acquistare una determinata valuta e, sfruttando le oscillazioni dei tassi di cambio, rivenderla quando il cambio è favorevole incassando così la differenza. Il ForEx non ha sede fisica, come le Borse Valori, ma è localizzato esclusivamente sulla rete.

Questo mercato, prima destinato esclusivamente a grandi investitori, permette oggi di investire anche somme limitate di denaro. Per poter cominciare ad operare è necessario, innanzitutto, appoggiarsi a un ForEx broker (o ad una società di trading online nel ForEx) oppure ad una banca presso la quale aprire un conto corrente su cui effettuare un versamento da investire nel ForeEx. Per operare sarà possibile utilizzare, in alternativa, anche una carta di credito, oppure un conto online come paypal. A questo punto si potrà cominciare ad acquistare una valuta contro un’altra, rivendendola per fare profitto.


Bisogna ricordare che si opera sempre su coppie di valute: nella coppia EUR/USD, ad esempio viene indicato che si farà un acquisto di euro e una vendita di dollari americani. In queste coppie, definite cross, la prima valuta è detta base currency mentre la seconda quote currency o counter currency. Acquistare la valuta base e vendere quella counter viene definito come “andare long” mentre l’operazione contraria è detta “andare short”.

Il problema è che la prevedibilità dell’andamento di mercato è minima, e una volta acquistata una certa valuta e confermato il trade è praticamente impossibile sapere anche con un minimo di approssimazione cosa accadrà a distanza di pochi minuti, dato che il mercato è enorme e mentre noi facciamo i nostri acquisti e le nostre vendite, nel mondo ci sono milioni di altri ordini come il nostro. Esistono, questo sì, alcune tecniche che permettono di fare delle ipotesi, consentendo il raggiungimento di buoni risultati, anche se questi durando spesso per periodi davvero brevi (qualche settimana o solo alcuni giorni). Anche le strategie che inizialmente sembrano brillanti, improvvisamente iniziano a fallire, per cui non si è mai al sicuro dal rischio di perdite.

Alcuni consigli basilari prevedono il non procedere mai per impulso o intuizione: il trading è una questione di freddezza dal quale bisogna escludere le emozioni, motivo per cui è una buona regola astenersi dall’osservare le operazioni durante le ore di mercato, evitando il rischio che la tentazione di agire d’impulso si faccia sentire troppo forte. Bisogna inoltre contenersi ed investire meno del 5% del capitale che si ha a disposizione, e non “inseguire le perdite”, poiché cercare di rimediare velocemente alle fasi negative è di certo il modo migliore per dissipare in breve l’intero capitale.






Tags:

Lascia una risposta