Come investire su BTP e titoli di Stato con rendimenti ai minimi storici

2 settembre 2014 11:060 commentiDi:

foto-trend borse investimenti

In questo periodo e da diversi mesi mesi a questa parte i rendimenti dei titoli di Stato italiani sono schiacciati su livelli che rasentano i minimi storici. Un vero e proprio problema per coloro che diversi anni fa hanno investito ad esempio in BTP, i Buoni del Tesoro Poliennali, che da rendimenti auspicabili comunque superiori al 3 per cento  – ma anche 6 per cento in alcun i casi – si trovano oggi oggi a fare i conti con remunerazioni che non superano l’1,20 per cento. 

> A quali rischi sono legati i nuovi Btp Italia?

Come possono allora gli investitori difendersi da questa flessione continua del valore dei titoli di Stato italiani? L’attuale situazione dei tassi di interesse costringe di certo gli investitori ad agire secondo scelte diverse da quelle operate in passato, che sostanzialmente consistevano nel fatto di comprare oggi un titolo di stato per mantenerlo fino alla scadenza con la certezza di ottenere un certo profitto.

Come comprare i Btp Italia 2014

Si deve infatti considerare che, stando ora i rendimenti dei titoli di stato italiani su percentuali molto vicine ai minimi storici, qualora l’inflazione, come sperato anche dalla BCE ricominciasse a salire nei prossimi due anni, i rendimenti attuali si livellerebbero addirittura verso lo zero.

Gli esperti di finanza consigliano quindi agli investitori di mettere in pratica almeno tre strategie per evitare il peggio:

  • continuare ad investire una parte del proprio portafoglio in componenti a reddito fisso come i corporate bond investment grade o gli higt yield, facendo attenzione alla tipologie degli emittenti
  • investire una parte del proprio portafoglio in emerging markets bond, preferendo quelli in dollari USA
  • procedere alla diversificazione valutaria in modo da ottenere la rivalutazione dei titoli in moneta estera, come ad esempio in dollari americani e  australiani e sterline inglesi.
Tags:

Lascia una risposta