Come richiedere le detrazioni fiscali 2014 sugli interessi passivi del mutuo

16 maggio 2014 15:420 commentiDi:

730

Anche all’interno della dichiarazione dei redditi 2014, relativa ai redditi 2013, tutti coloro che hanno attualmente sottoscritto un mutuo per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione dell’abitazione principale potranno richiedere le detrazioni fiscali spettanti, quelle sugli interessi passivi. 

Nuovo Modello 730 – 2014 da scaricare con istruzioni per la compilazione

Vediamo quindi, caso per caso, come sarà possibile richiedere tali detrazioni relative agli interessi passivi del finanziamento ipotecario.

Dichiarazioni dei redditi 2013 – Le novità per il 730/2014

Mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale

All’interno del modello 730 le detrazioni fiscali sugli interessi passivi del mutuo stipulato per l’acquisto dell’abitazione principale possono venire richieste indicando gli oneri sostenuti all’interno del quadro RE e compilando le righe che vanno da E7 a E11 di tale quadro. In questo modo si avrà la possibilità di usufruire di una detrazione pari al 19 per cento del costo totale sostenuto, che può arrivare ad un valore massimo di 760 euro, pari al 19 per cento di un totale di 4 mila euro.


Unica condizione da rispettare, però, è il fatto che l’immobile acquistato con il mutuo sia adibito ad abitazione principale entro 1 anno dall’acquisto.

Arriva il nuovo modello 730 – 2014 – Ecco le novità sui rimborsi Irpef e sulle detrazioni

Mutuo per la costruzione o la ristrutturazione dell’abitazione principale

Anche coloro che stanno costruendo o ristrutturando la propria abitazione principale possono usufruire di questa agevolazione fiscale attraverso la dichiarazione dei redditi 2014. In questo caso, tuttavia, i contribuenti possono ottenere al massimo un importo pari a 2582,28 euro. Per ottenerli è necessario inserire nell’apposito spazio il codice 10 e compilare con i dati richiesti il quadro relativo alle righe che vanno da E8 a E12.

All’interno della dichiarazione dei redditi, infine, è possibile richiedere anche le detrazioni Irpef spettanti per i lavori di ristrutturazione edilizia finalizzati alla riqualificazione energetica degli immobili.






Tags:

Lascia una risposta