Come vendere i propri prodotti sul mercato russo

30 aprile 2014 10:170 commentiDi:

foto-europa

La Russia rappresenta uno dei mercati più promettenti per i venditori italiani ed europei, dal momento che al suo interno si è sviluppata da diversi anni una classe imprenditoriale di compratori e investitori che guardano attentamente all’andamento dei mercati dell’occidente. È quindi naturale, per il mondo del commercio, avvertire questa nuova opportunità offerta dal mercato, alla quale si accompagna il desiderio di vendere i propri prodotti o servizi ad acquirenti russi.

Ma come è possibile vendere ai russi? Quali sono le strategie migliori da adottare per entrare in tale mercato?

Come vendere beni e servizi ai russi

La prima cosa da fare per cercare di penetrare all’interno del mercato russo è quella di ritagliarsi una propria visibilità attraverso internet, che oggi rappresenta lo strumento principale per la promozione internazionale. Anche i compratori e gli investitori russi, infatti, prima di decidere per un acquisto, sono soliti consultare moltissime offerte online, raccogliendo a volte informazioni anche via mail.

Soprattutto se si vendono beni come quelli immobiliari si deve immaginare che gli acquirenti russi, prima di effettuare un sopralluogo di persona, devono compiere un viaggio piuttosto luogo per arrivare in Italia, fatto di oltre 3,5 ore di volo, che possono diventare anche 6 o 7 se arrivano dalla Siberia, per la quale è oltretutto necessario ottenere anche un permesso. Coloro che arrivano in Italia hanno infatti  spesso già deciso attraverso internet in merito alla propria scelta.

Passando ai consigli pratici, quindi, per i venditori privati che vogliono vendere ai russi può essere sufficiente pubblicare su internet annunci o iniezioni in lingua russa.

Per le imprese e le agenzie, invece, la soluzione ideale è la costruzione di un proprio sito internet in russo che possa essere indicizzato sui motori di  ricerca del paese. Per la creazione di un proprio sito è tuttavia necessario acquistare prima di tutto un dominio del tipo .ru o .com, all’hosting e successivamente pensare all’inserimento e all’aggiornamento dei contenuti.

Per essere ben visibili nel mercato russo è consigliabile infine essere presenti su yandex.ru il principale motore di ricerca russo, il Google locale.

Tags:

Lascia una risposta