Come verrà erogato il Bonus Irpef da 80 euro

29 aprile 2014 15:130 commentiDi:

euro

Dopo la pubblicazione del Decreto IRPEF sulla Gazzetta Ufficiale, l’erogazione del Bonus da 80 euro per i lavoratori italiani è ormai una certezza. In questo post troverete raccolte come in una sorta di piccola guida tutto quello che c’è da sapere sulla misura voluta dal governo Renzi. 

Come funziona il Bonus IRPEF da 80 euro di Matteo Renzi

Guida al Bonus IRPEF 2014

Il Bonus IRPEF da 80 euro spetterà per il 2014 ai lavoratori dipendenti e assimilati che hanno un reddito massimo pari a 26 mila euro l’anno, in tutti i casi in cui l’imposta sia superiore alle detrazioni per lavoro dipendente. Il reddito deve essere calcolato al netto di quello dell’abitazione principale ma verrà comunque erogato se le detrazioni sono relative ad altri tipi di categorie, diverse dal lavoro dipendente, come i carichi di famiglia.


L’erogazione del Bonus avverrà a partire dal mese di maggio 2014 e i lavoratori aventi diritto non dovranno fare altro per riceverlo che attendere la loro busta paga. Non servirà inoltrare alcuna richiesta, ma gli 80 euro verranno direttamente erogati agli aventi diritto.

L’importo complessivo annuale sarà pari a 640 euro per i redditi fino a 24 mila euro e si ridurrà in modo graduale per quelli fino a 26 mila. L’importo sarà rapportato al periodo di lavoro svolto nell’anno e quindi verranno calcolati i giorni di lavoro effettuati nel 2014.

Solo in alcuni casi i sostituti di imposta potranno procrastinare l’erogazione del bonus al mese di giugno 2014, anche se l’importo complessivo dovrà essere erogato comunque entro la fine dell’anno. I lavoratori che si troveranno ad essere senza sostituto di imposta perché il loro lavoro è cessato prima del mese di maggio, potranno richiedere il credito nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta 2014, utilizzarlo come compensazioni di debiti fiscali o richiederlo a rimborso.

I lavoratori dipendenti e assimilati con un reddito superiore ai 26 mila euro che per errore riceveranno il bonus saranno tenuti a restituirlo al sostituto o a ridarlo indietro con la dichiarazione dei redditi.

 

 






Tags:

Lascia una risposta