Comunicazioni Ire bonus 65% in scadenza il 31 marzo 2014

26 marzo 2014 17:460 commentiDi:

agenzia

Nel corso dell’anno 2013 numerosi contribuenti italiani hanno potuto beneficiare dei diversi bonus energetici concessi dallo stato italiano a coloro che eseguivano lavori di efficientamento energetico sui propri immobili. Uno dei bonus energetici a disposizione degli utenti concedeva uno sgravio fino al 65 per cento della spesa dall’IRPEF. Arrivano ora, però, delle comunicazioni importanti per coloro che nel corso dell’anno passato hanno effettuato lavori di ristrutturazione con il proposito di utilizzare questo bonus. 

In scadenza il bonus per il risparmio energetico 2013

Entro il prossimo 31 marzo 2o14 devono infatti essere tassativamente presentate all’Agenzia delle Entrate le comunicazioni relative ai lavori cominciati nel 2013 e ancora in corso. Tutti i contribuenti interessati devono quindi inviare entro quella data il modello Ire, modello che deve essere presentato all’Agenzia delle Entrate escluviamente per via telematica.


Come compilare il modello Ire

All’interno del modello Ire devono essere inseriti i dati relativi alla tipologia di lavori in corso e alla tipologia catastale dell’immobile all’interno del quale vengono effettuati. Sulla base dell’attuale normativa vigente, inoltre, questo modello deve essere poi consegnato, una volta compilato, entro 90 giorni dalla fine di ogni anno nel caso in cui i lavori di ristrutturazione e riqualificazione energetica proseguano anche per l’anno successivo, che a fini fiscali si configura però come un anno diverso.

Per questo motivo, per poter beneficiare del bonus energetico relativo all’anno 2013 è necessario inviare il modello Ire all’Agenzia delle Entrate entro il 31 marzo 2014. 

Coloro che dovessero saltare questo appuntamento con il Fisco, pur avendo iniziato i lavori, proseguendoli e avendo diritto alla detrazione, non perderanno la possibilità di richiedere il bonus ma potranno essere soggetti ad una eventuale sanzione il cui importo va da 258 euro a 2065 euro.






Tags:

Lascia una risposta