Crisi l’Euro in serio pericolo

22 settembre 2011 11:330 commentiDi:

La moneta unica europea è in serio pericolo a causa delle spese incontrollate degli stati membri e della crisi del debito che ne è derivato, ritiene uno studio della Banca Centrale Europea (BCE) redatto da Jurgen Stark, dopo che si è dimesso dalle sue funzioni. 

“Il forte aumento degli squilibri di bilancio nella zona euro, nel suo insieme e la situazione estrema di alcuni singoli paesi, rischiano di compromettere la crescita e la stabilità dell’occupazione, così come la sostenibilità dell’Unione economica e monetaria (UEM)” si legge nella relazione.  

Occorrono sanzioni amministrative automatiche per quei paesi il cui deficit supera il 3% del PIL, previene il documento pubblicato oggi dalla BCE, ma non ufficialmente approvato. 


Lo studio raccomanda che i disavanzi di bilancio nazionali siano approvati a livello europeo in caso di superamento dei livelli di sicurezza e che gli stati siano posti sotto tutela finanziaria, nel caso in cui i programmi di aggiustamento non soddisfino gli obiettivi.  

La BCE aggiunge che è impossibile stabilire con certezza se le ultime riforme intraprese basteranno a garantire sane politiche di bilancio.

Co-autore della relazione, il tedesco Jurgen Stark, capo economista della BCE  e membro del Comitato Esecutivo, che si è dimesso dieci giorni fa, apparentemente perché in disaccordo con la politica di riacquisto di obbligazioni statali da parte della Banca centrale per lottare contro la crisi del debito nella zona euro.

Ultimo aggiornamento 22 settembre  2011 ore 13,30     






Tags:

Lascia una risposta