Crisi Trichet Italia alta potenzialità

28 settembre 2011 11:180 commentiDi:

L’Italia ha “un’alta potenzialità„ ma deve adottare subito “riforme strutturali„ per rafforzarne la crescita, ha dichiarato, oggi, nel corso di un’intervista, il presidente della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet. 

Nell’intervista pubblicata dal quotidiano “Corriere della sera”, il presidente della BCE incoraggia “ogni azione diretta ad attuare riforme strutturali in grado di stimolare un po’ di più la crescita ed aumentarne la potenzialità„. 

“In effetti, la potenzialità dell’Italia è immensa, mentre la crescita non è conforme alle capacità del paese„, sottolinea. 

Interrogato sulle eventuali necessità di altre misure di austerità per permettere all’Italia di raggiungere  il suo obiettivo, l’’equilibrio di bilancio entro il 2013, Trichet risponde: “non si sa se occorrono altre manovre finanziarie, perché ciò dipende dall’evoluzione dell’economia reale e dalla situazione in generale. Ma l’obiettivo è stato determinato. E questo è molto importante„.  


Roma giudica che la nuova manovra adottata a metà settembre, sarà sufficiente anche se la crescita è debole, tuttavia numerosi analisti dubitano. 

Tornando sul declassamento della nota dell’Italia da parte di Standard and Poor’s, Trichet ritiene che “e questo conta, sono i fondamenti e l’efficacia delle misure governative a consolidare la fiducia„. 

“Una delle virtù principali dell’Italia è lo spirito d’impresa, è la capacità individuale e delle famiglie a fondare un’impresa, ad assumere i rischi„, sostiene. 

Trichet raccomanda prioritariamente, fra le misure che possono favorire la crescita, “la liberalizzazione delle professioni, il miglioramento della flessibilità sul mercato del lavoro, l’istruzione e la formazione, per riuscire a catalizzare l’innovazione„.

Ultimo aggiornamento 28 settembre 2011 ore 13.20






Tags:

Lascia una risposta