Dati ISTAT 2012-2013 negativi

5 novembre 2012 18:180 commentiDi:

I dati ISTAT per il 2012 sul Prodotto Interno Lordo (PIL) italiano sono negativi. La previsione è di una riduzione del 2,3%. Anche per il 2013 i dati di previsione dell’ISTAT sono negativi e dimostrano la persistenza della crisi economica sul nostro Paese. È previsto un parziale recupero dell’attività economica e una diminuzione degli aspetti sfavorevoli nel secondo semestre del 2013, ma il dato sul PIL dovrebbe comunque essere negativo e nello specifico attestarsi allo 0,5%.

Il tasso di disoccupazione previsto per quest’anno è del 10,6%, mentre per il prossimo anno ci dovrebbe essere un peggioramento e arrivare all’11,4%. L’occupazione è quindi in contrazione e uno degli aspetti più problematici in questa situazione di crisi.

L’inflazione è prevista in aumento del 2,7% per il 2012, un dato che dovrebbe migliorare nel 2013 per mezzo della diminuzione dei costi delle materie prime. Le previsioni per l’anno nuovo parlano in particolare di una inflazione che dovrebbe attestarsi sul 2%.

Infine, è previsto un abbassamento dei consumi, con una contrazione del 3,2%. Le previsioni per il 2013 aggiungono un ulteriore calo dello 0,7% a causa dei redditi nominali. La diminuzione dei consumi è un altro aspetto problematico che non fa “girare” l’economia come dovrebbe.

Tags:

Lascia una risposta